The Amazing Slideshow Addon!

Il mondo del CrossFit è ricco di emozioni e di sfide sempre nuove che portano a superare i propri limiti …chi sono i Competitor?

Il panorama nazionale e quello internazionale, anche grazie alla globalizzazione e all’effetto social (non solo legato ai social media) della disciplina, propongono innumerevoli contest in cui la voglia di mostrare i propri miglioramenti e il proprio stato di preparazione atletica possono trovare libero sfogo.

Con l’aumento quantitativo delle gare si è assistito, anche e fortunatamente, ad un incremento qualitativo delle stesse. Il livello tecnico degli atleti, soprattutto negli ultimi anni, ha mostrato un’impennata esponenziale. Da qui la necessità di creare diverse categorie per avere più omogeneità tra i partecipanti, ma questo è un altro discorso.

Sembra assurdo, ma l’aspetto che viene preso meno in considerazione da una grossa fetta di competitor è la corretta valutazione del proprio livello tecnico. Essere RX, cioè avere le capacità e le skills per rispondere agli elementi proposti nelle gare, sia per forma che per carico e non è da tutti, nemmeno per chi tali carichi e tali esercizi li prova solitamente in allenamento.

La parola d’ordine per un competitor, come per qualsiasi sport e il CrossFit non fa eccezione, è: SACRIFICIO. Per poter pensare di avvicinarsi ad una competizione importante non basta spremere ogni goccia di sudore e di energia nel WOD, che spesso si esegue solo 3 volte a settimana, ma bisogna pensare ad una programmazione ancora più approfondita.

Contrariamente a ciò che i detrattori del CrossFit esaltano, cioè la presunta casualità degli allenamenti, chiunque mastica questo sport per professione sa che prevede invece una variabilità programmata, e nel caso di un competitor, questa programmazione deve essere ancora più fine.

Nessuno può permettersi di gareggiare ad alto livello con 3 ore di allenamento settimanali!

Quando si parla di competitor il semplice WOD non basta più, si dovranno integrare sedute di allenamento multiple, con programmi di potenziamento, conditioning e di weightlifting, e perfezionamenti sui gesti ginnici più complessi. Gran parte della giornata ruoterà intorno al miglioramento della performance, con la cura di ulteriori elementi quali: l’alimentazione, il riposo, etc.

La preparazione di un agonista sarà basata sul potenziamento dei movimenti fondamentali attraverso una programmazione personalizzata su base scientifica, sempre sposando la filosofia dell’atleta di forza polivalente: PolyStrenghtAtleth Philosophy Program (PSA).

Cosa Aspetti? … Scendi in campo !! non lo sai ancora ma....

You were Born RX !!